Tipi di applicazioni mobili

Il mercato degli smartphone ha iniziato la sua crescita quasi un paio di decenni fa, ma possiamo dire che questo è il suo momento migliore.

Le app sono state il loro punto strategico di maggior successo e quando hanno cominciato ad essere classificate e ad essere propensi a risolvere vari compiti, molte altre proposte sono apparse nei rispettivi store.

Tuttavia, affinché un’azienda decida di aumentare le proprie vendite o la propria posizione attraverso di esse, è importante sapere quali sono i Tipi di applicazioni mobili disponibili sul mercato, nonché le sue principali funzioni e caratteristiche per scegliere quella più adatta al tuo pubblico e ai potenziali clienti.

Per questo motivo, in questo articolo spiegheremo tutto sulla classificazione delle applicazioni mobili, i loro usi, funzionalità e i loro punti positivi o negativi, in modo che tu possa prendere la decisione giusta in base alle tue esigenze. Non perderlo!

3 tipi di applicazioni mobili più utilizzate

Se parliamo della sua programmazione e degli elementi che compongono il suo sviluppo, possiamo raggrupparci in 3 grandi tipi le applicazioni mobili più utilizzate. A seconda dell’uso che viene dato e della compatibilità con i dispositivi su cui verrà eseguito, questi potrebbero essere utilizzati per casi diversi.

1. Applicazioni native | esclusivo per ogni sistema operativo

Sono conosciute come Native Mobile App quelle che richiedono il linguaggio esclusivo di ogni sistema operativo per funzionare e funzionare. Questi sono sviluppati in base ai requisiti di questa specifica attrezzatura, quindi le specifiche di ciascun sistema devono essere eseguite separatamente.

Tipi di applicazioni mobili

Ad esempio, affinché un’app nativa progettata per iOS funzioni su Android, è necessario crearne una aggiuntiva, completamente da zero e con il linguaggio del sistema operativo Android, il che significa suddividere il supporto delle operazioni individualmente.

In questo senso, le applicazioni iOS sono sviluppate sotto il linguaggio Objective-C, mentre Android funziona con Java, che è stato utilizzato durante lo sviluppo di quel sistema operativo. Se prevedi di progettare un’app per un altro sistema, devi farlo nella sua lingua specifica.

Vantaggio

In base alle funzioni di queste applicazioni, possiamo determinare una serie di vantaggi che vengono presi in considerazione nella scelta del tipo di cui abbiamo bisogno per la nostra azienda o in base a ciò che vogliamo fare. Questi sono:

Si concentrano sulle funzioni del dispositivo

Se l’applicazione è sviluppata per iOS, terrà conto di tutte le funzioni disponibili nei diversi modelli in modo che il software dell’app ne tragga vantaggio nel suo funzionamento ed esecuzione. Questo amplia, di gran lunga, le caratteristiche che lo compongono.

Ad esempio, se un telefono dispone di un lettore di impronte digitali, un’app nativa come WhatsApp può utilizzare questa funzione per proteggere il proprio sistema dagli intrusi.

Possono funzionare senza una connessione Internet

Questo punto è legato al fatto che le app native utilizzano le risorse di sistema per installarsi e funzionare. Sebbene la maggior parte di voi abbia bisogno di connettersi a Internet per inviare e ricevere dati, possono facilmente aprirsi e lavorare con la maggior parte dei loro strumenti.

Hanno il vantaggio di essere pubblicati negli store ufficiali

App Store o Google Play pubblicano nei loro negozi solo le applicazioni sviluppate per i loro specifici sistemi operativi. Anche se, ovviamente, devi passare attraverso alcune misure di sicurezza, ma questo è un punto positivo quando fai marketing.

Potresti essere interessato a:  Migliori app educative per bambini disponibili per Android e iOS

Sono costantemente aggiornati

Poiché i dispositivi continuano a migliorare e i loro produttori rilasciano aggiornamenti regolari ai loro sistemi operativi, le app non possono essere lasciate indietro. Gli aggiornamenti delle app non solo aggiungono miglioramenti, risolvono bug e risolvono ritardi.

Svantaggi

Ci sono anche alcuni punti negativi che dovresti sapere prima di scegliere un’app nativa:

Sono più costosi da sviluppare

Poiché devi aggiornarli costantemente e devi lavorare su ciascun sistema separatamente, il supporto allo sviluppo di solito richiede molte più risorse finanziarie, umane e tecnologiche per essere creato.

I codici non possono essere riutilizzati

Ciò è dovuto alle diverse lingue dei sistemi operativi. Pertanto, un’app creata per iOS non funzionerà mai su Android e dovrai rifarla dall’inizio, seguendo i parametri e i requisiti di questo sistema operativo.

2. Applicazioni Web | funzionale su più piattaforme

Si parla di Web Application quando è sviluppata in base ai linguaggi dei browser Internet. Questi linguaggi sono quelli utilizzati nello sviluppo di una pagina Internet e i più comuni sono HTML, CSS e JavaScript.

La caratteristica più eccezionale di un’app Web è che può essere utilizzata su qualsiasi piattaforma mobile dotata di un browser Internet, ma di solito funzionano anche su computer, smart TV e tablet.

Inoltre, le app Web caricano tutti i loro contenuti sul Web tramite server esterni e questi possono essere utilizzati per far funzionare l’app sugli smartphone. L’app web rileverà le dimensioni dello schermo e adatterà le sue caratteristiche per funzionare in base a questa condizione.

Un’applicazione web, invece, si differenzia da quella nativa perché non sono installabili, non si trovano negli store ufficiali e serve necessariamente una connessione internet per funzionare. Sebbene i browser attuali consentano di aggiungere un accesso diretto allo schermo del telefono cellulare.

Vantaggio

I punti positivi delle applicazioni web mobile sono principalmente destinati al loro servizio cloud. Questi sono:

Spese e costi diminuiscono notevolmente rispetto ad un’app nativa

Poiché non è necessario adattare il linguaggio a diversi dispositivi e piattaforme, il costo di sviluppo è notevolmente ridotto. Inoltre, diminuiscono anche le spese operative e gli aggiornamenti periodici.

Può essere utilizzato su qualsiasi piattaforma mobile

Questo è abbastanza positivo perché sviluppando l’app per browser, puoi sfruttare il tuo sistema su smartphone di qualsiasi produttore e sistema operativo, e non stiamo parlando solo di Android o iOS, ma anche di computer desktop e altri.

Possono essere pubblicati senza autorizzazioni

Poiché le web app non vengono pubblicate in nessun negozio ma direttamente su un dominio internet, non è necessario attendere la pubblicazione delle autorizzazioni degli sviluppatori del sistema operativo o degli store ufficiali.

Svantaggi

Gli svantaggi di queste applicazioni si concentrano nel fatto che vengono caricate proprio sul web, rendendo l’esperienza un po’ più generale e poco adatta alle peculiarità di ogni sistema operativo.

Non sfruttano le risorse del dispositivo

Ad esempio, una web app non potrà utilizzare i diversi sensori che compongono uno Smartphone, né il lettore di impronte né i processori.

Potresti essere interessato a:  Migliori costruttori di siti web di portfolio

Richiedono obbligatoriamente una connessione internet

Questo è un punto molto negativo perché, anche quando salvi il collegamento sul desktop, sarai in grado di accedere all’app se non sei connesso a Internet, poiché il suo codice e il suo sistema funzionano necessariamente con quella connessione.

Non può essere pubblicato in nessun app store

L’app non è scaricabile, quindi non sarà nemmeno in nessun app store. Nemmeno in quei negozi di terze parti, perché non è un programma installabile. Ciò riduce notevolmente le opportunità di vendita e marketing nei cataloghi mobili.

3. Applicazioni ibride | il meglio di due mondi

Possiamo dire che un’applicazione mobile è ibrida, detta anche web app nativa, perché sfrutta le caratteristiche positive di entrambe per essere combinate in un pacchetto multifunzionale e multipiattaforma, anche se con alcune limitazioni.

Queste applicazioni sono sviluppate in linguaggi web come CSS, HTML o JavaScript, ma questi pacchetti possono essere raggruppati in codici iOS o Android per funzionare su entrambi i sistemi operativi. Per questo vengono utilizzate strutture speciali come Phonegab, Steroids Cordova o Tittanium Appacelerator.

Sebbene le app mobili ibride possano essere installate, poiché i codici sono adattati a ciascun sistema operativo e vengono caricati negli store ufficiali, funzionano – discretamente e non ci siamo accorti – con il browser web del dispositivo, quindi richiedono una connessione a Internet per funzionare.

In breve, gli sviluppatori possono trasformare una piattaforma online, un social network o un sito Web in un pacchetto installabile, ma dipenderà interamente dai server del proprio sito web, diventando un’app ibrida.

Vantaggio

La semplice combinazione di due tipi di applicazioni prende per sé molti dei suoi vantaggi e benefici, come ad esempio:

Sfrutta le funzionalità del dispositivo

Poiché sono confezionati con i codici compatibili con ciascun sistema, è possibile sfruttare i dispositivi e i sensori hardware installati.

Il suo sviluppo è meno costoso

Poiché il tuo sistema è già stato pre-sviluppato su un sito Web, l’ingombrante passaggio di ricominciare da capo per ciascuna piattaforma viene saltato e compresso in un’app compatibile per ciascuna, riducendo i costi.

Può essere pubblicato negli app store

Se si tratta di software installabili sui telefoni cellulari, allora è possibile scaricarli direttamente da Google Play, dall’App Store o da qualsiasi altro app store.

Svantaggi

E, naturalmente, ci sono anche punti negativi da considerare:

Funzionano con una connessione internet obbligatoriamente

Il codice di queste applicazioni è basato sul web, quindi tutte le sue funzioni vengono estratte da lì e si riflettono nell’app, quindi devi necessariamente essere connesso a Internet.

Sono più lenti di un’app nativa di base.

Il semplice fatto di dipendere dalla connessione Internet riduce l’esperienza e la velocità del suo utilizzo.

Richiedi librerie di terze parti per lo sviluppo

Devi passare attraverso framework di terze parti per trasformare il tuo sito Web in un’applicazione installabile sui sistemi operativi.

Potrebbe interessarti:

tipi di applicazioni mobili

Lascia un commento