Come collegare e utilizzare un adattatore da SATA a USB

Nell’articolo di oggi il nostro sito web te lo diciamo come collegare e utilizzare un cavo adattatore usb sata

Con la tecnologia USB 3.0, il backup di computer o laptop su un disco rigido esterno è ora più facile che mai. L’utilizzo di un’unità di tipo SATA (PCIe) con un adattatore per porta USB è il nostro l’opzione migliore per il backup di sistemi e dati, poiché è più veloce e più affidabile.

I dischi rigidi esterni sono fantastici. Risparmiano spazio, forniscono backup e semplificano l’esecuzione della diagnostica sul computer. Puoi persino collegarli a una rete e accedere alle informazioni da qualsiasi workstation. Tuttavia, se stai cercando un po’ più di controllo sui tuoi dati, considera la possibilità di collegare un disco rigido esterno tramite a Cavo adattatore USB, tipo normale o USB tipo C.

Quando organizziamo i dischi rigidi c’è spesso a copia di informazioni importanti dai file originalima in caso di perdita di dati è sempre bene essere preparati con un backup.

Come utilizzare un cavo adattatore da SATA a USB per eseguire il backup con un disco rigido HDD o SSD

Il collegamento di un adattatore da SATA a USB al computer è un ottimo modo per eseguire il backup dei dati dal computer, sia su a Disco HDD o su un SSD esterno.

Questi adattatori sono economici, puoi vedere:

Possono essere utilizzati per eseguire backup da computer che non dispongono di software di backup integrato. Il processo per collegare l’adattatore SATA al computer è semplice e facile.

  1. Passaggio 1: acquista un adattatore da SATA a USB. Il primo passo per eseguire il backup dei dati è acquistare l’adattatore giusto per il tuo computer. Sono disponibili molti tipi di adattatori, ma funzionano tutti allo stesso modo. Devi comprarne uno che abbia due connettori. Uno dei connettori dovrebbe essere per il collegamento del disco rigido esterno, mentre l’altro dovrebbe essere per il collegamento alla porta USB del computer.
  2. Passaggio 2: collega il disco rigido. Collegare l’estremità dell’adattatore SATA al disco rigido HDD o SSD, tenendo l’altra estremità con l’altra. Assicurati che solo un’estremità dell’adattatore sia collegata in questo momento, poiché se entrambe le estremità sono collegate, potrebbe causare problemi di accesso ai dati più avanti in questo processo.
  3. Passaggio 3: collegare l’estremità USB al computer. Una volta connesso, sei pronto per inviare i dati per fare copie di backup. In genere, riconoscerà immediatamente l’unità, in caso contrario, consigliamo di guardare la sezione successiva.
Potresti essere interessato a:  Lettori musicali gratuiti per PC per Windows

Processo di riconoscimento dell’hard disk SSD o HDD all’avvio del computer

Una volta connesso, sarà necessario eseguire il processo in modo che il nostro computer riconosca il disco rigido, altrimenti lo fa immediatamente una volta acceso il computer.

Se è la prima volta che colleghi il disco rigido perché non è stato formattato, dobbiamo dartelo in modo che sia possibile eseguire le nostre copie di backup o utilizzare il disco rigido esterno come unità disco.

In caso di Windows 10 dobbiamo seguire i seguenti passaggi per riconoscere, formattare e iniziare a utilizzare il disco:

  1. Cerchiamo nella casella in basso a destra del menu di avvio la parola «dischi» per ottenere l’utilità dal pannello di controllo di gestione del disco, si chiama Crea e formatta le partizioni del disco rigido.
  2. I dischi attivi che abbiamo già nel computer verranno mostrati con una barra blu e quelli che non sono ancora riconosciuti in una barra nera, nota come Non assegnato. Come puoi vedere nell’immagine sopra.
  3. Per attivarlo dobbiamo fare clic con il pulsante sinistro del mouse sulla barra per selezionare l’opzione di Nuovo volume semplice e si aprirà la procedura guidatain cui dobbiamo seguire i passaggi indicati.
  4. Nella procedura guidata dobbiamo assegnare l’importo al volume, se non vogliamo fare partizioni indichiamo l’intero importo che verrà mostrato di default e clicchiamo su accanto per poi dare una lettera di assegnazione al volume.
  5. In un passaggio successivo dobbiamo formattare il disco, il file system NTFS e assegnare al volume un’etichetta, un nome per identificarlo facilmente. Dopo questo abbiamo terminato il processo.
Potresti essere interessato a:  Paga Tramite Il Tuo Cellulare Con Queste App

Una volta terminato il processo, è possibile utilizzare normalmente il disco rigido per iniziare a fare copie di backup dei nostri file importanti.

Deja un comentario