Come Funziona Radar Covid?

Nell’articolo di oggi vediamo: Come funziona Radar Covid?

  • Possiamo usare un’app di monitoraggio non ufficiale?
  • Con Covid Radar attivo e funzionante, i tracker umani sono sacrificabili?
  • La nostra opinione su come utilizzare Covid Radar
  • A questo punto della storia lo è impossibile non averne sentito parlare. L’app avrebbe dovuto Il radar Covid deve essere già attivo su tutto il territorio spagnolo, ma è inutile se possiamo scaricarlo e usarlo se non lo facciamo. O peggio ancora, se lo scarichiamo e non lo configuriamo per funzionare sui nostri telefoni dal primo minuto. Ora più che mai, fermare i terribili effetti del Covid-19 è nelle nostre mani. Letteralmente. Per questo e perché ci vuole due minuti per renderlo operativo, abbiamo deciso di preparare questa guida passo passo per spiegare non solo come funziona Covid Radar, ma come usarlo, come attivarlo e perché è così importante che lo portiamo sui nostri telefoni.

    Aiutare con qualcosa di così grave come questa pandemia non è mai stato così facile. Tutto quello che devi fare è usare un’app gratuita che non richiede uno sforzo maggiore di installalo e tienilo d’occhio di tanto in tanto. È così facile, sì, e così importante. Quindi, se volete dare una mano, e tra l’altro aiutatevi anche voi, continua a leggere il post di oggi, che viene caricato con solidarietà e buon senso. E come iniziare la nostra particolare avventura con Covid Radar, ovviamente, arriviamo!

    Cos’è l’app Radar Covid?

    Anche se l’ideale sarebbe stato recluta una legione di inseguitori umani, ogni aiuto è poco per combattere il Covid-19. Per questo motivo, quando la possibilità di implementare un sistema di tracciamento automatico, è stato accolto molto bene dalla comunità scientifica spagnola. Certo, come può un elemento tecnologico essere in grado di rilevare gli aspetti positivi e allertare la popolazione a rischio? Bene, anche se la verità è che l’app non esegue il tracciamento in quanto tale, ha dimostrato di esserlo più efficace nell’individuare nuovi positivi.

    Come funziona Radar Covid? Che ci crediate o no, lavorando con una risorsa sui nostri smartphone che avevamo praticamente dimenticato: il bluetooth. Come vi diciamo in questo altro articolo, bluetooth lascia un “segno” digitale su tutti i dispositivi con cui condividi lo spazio per almeno 15 minuti. Tenendo conto che il coronavirus arrivato da Wuhan si diffonde rimanendo relativamente vicino a qualcuno per molto tempo, dovevi solo arrivare che i nostri telefoni sono stati in grado di sfruttare questi marchi.

    Quando un operatore sanitario conferma che siamo risultati positivi al test rapido o alla PCR, la prima cosa che dobbiamo fare è premere il pulsante che Radar Covid ci mette a disposizione proprio per questo scopo. In questo modo il sistema avvisa tutti gli smartphone che hanno condiviso con il nostro uno spazio ristretto per almeno 15 minuti negli ultimi 14 giorni (e, quindi, i loro possessori). Quindi, possono andare al centro sanitario più vicino e sottoporsi ai test stessi, Il modo migliore per individuare i pazienti asintomatici! Nei test su La Gomera, l’app si è dimostrata fino a 6 volte più efficace dei tracker umani, speriamo che continui a funzionare così bene!

    Come Funziona Radar Covid?

    Impara a usare Covid Radar, passo dopo passo

    Sebbene l’app Radar Covid sia qualcosa di simile a un file ‘Come salvare la tua vita per i manichini’Essere molto chiari sui concetti può essere decisivo per il nostro benessere. Per questo motivo, e perché vogliamo che continuiate a leggerci ancora per molti anni, ci siamo preparati unisciti al po passo dopo passo in modo da non avere scuse. Non importa chi sei da Android o da iPhone, ci sono applicazioni Radar Covid per i principali sistemi operativi, quindi devi mettere insieme le batterie, che è anche completamente gratuito.

    Alcuni di voi potrebbero pensare che no, non è nemmeno uno scherzo, che sono passati molti anni hai disattivato il bluetooth per salvaguardare la batteria dei tuoi smartphone, giusto? Bene, ti diremo lo stesso di quella ragazza il cui meme è diventato di moda in questi giorni: dover ricaricare il cellulare ogni giorno è un peccato, ma è meglio che morire.

    • È sufficiente averlo attivato solo quando esci di casa? Niente affatto, quindi come faremo a scoprire se avrebbero potuto infettarci?
    • E se lo mettessi a casa quando si carica il telefono? Errore dal primo come usare Covid Radar! L’applicazione deve contattare quella di tutte le persone a cui potremmo avere vicino durante la giornata, quindi deve accompagnarci nella nostra vita normale e non è negoziabile!
    Potresti essere interessato a:  I 12 migliori giochi Android da giocare con un controller

    E ora che ti abbiamo convinto … cosa ne pensi se arriviamo al punto? Un momento è stato buono come un altro per essere più sicuro di fronte al bug, approfittiamone.

    Scarica e installa l’app

    Prima di parlare di come attivare Covid Radar, è necessario che ti diciamo come averlo sui tuoi dispositivi mobili. Come ti abbiamo già detto, l’app è disponibile sia per iOs che per Android. Pertanto, la prima cosa che dobbiamo fare è andare nello store del sistema operativo che ci corrisponde e scaricare l’applicazione. È totalmente gratuito, a proposito, quindi potresti dire che visto il prezzo e quanto ha da offrirci, oggi lo è l’app con il miglior rapporto qualità / prezzo Dal mercato.

    Tutto quello che dobbiamo fare è premere il pulsante di download e attendere che il nostro telefono faccia tutto il lavoro. È la cosa buona degli smartphone che abbiamo oggi, che in un paio di clic abbiamo praticamente tutto ciò che vogliamo. E non c’è niente che vogliamo di più non ottenere Covid. O peggio ancora, in caso di contrarlo, non passarlo ai nostri cari. Una volta scaricato, dovremo solo aprirlo per la prima volta, vedrai com’è semplice!

    Apri Covid Radar per la prima volta

    La configurazione dell’app Radar Covid non richiederà più di un paio di minuti. Con quel tempo, è sufficiente essere protetti dalla più terribile minaccia per la salute che la nostra generazione abbia conosciuto, ma deve essere fatto bene.

    • La prima cosa che ci viene richiesta è che scegliamo il file idioma in cui vogliamo l’applicazione: Spagnolo, catalano o inglese.
    • Di fronte alle accuse che il governo voleva tenerci sotto controllo Con Covid Radar, i suoi sviluppatori hanno voluto chiarire fin dall’inizio che non è così. Questo è il motivo per cui ce lo chiariscono sin dall’inizio l’utilizzo dell’applicazione è completamente anonimo. Inoltre, ci ricordano che Radar Covid non rivela in nessun momento quando la malattia potrebbe essere contratta, né in quale luogo.
    • Dopo aver accettato l’informativa sulla privacy dello strumento, ci spiegano in tre passaggi di come funziona Covid Radar: in primo luogo, dobbiamo attiva il bluetooth del cellulare; in seguito, se diamo positivo in un test, dobbiamo segnalare utilizzando un codice cosa ci offre l’applicazione; Infine, se siamo risultati positivi o siamo stati in contatto con uno, dobbiamo seguire le istruzioni che ci vengono dati sullo schermo.
    • Successivamente, siamo informati che il sistema consumerà più batteria del solitoe ci viene ricordato il file Bisogno di avere il bluetooth attivato.

    E come attivare Covid Radar? Ebbene, se abbiamo accettato l’ultimo passaggio … Lo abbiamo già attivato!

    Come faccio a notificare se sono risultato positivo al Covid-19?

    Come vedremo nella schermata principale dell’applicazione Radar Covid, ci sono tre sezioni molto ben differenziate.

    • Esposizione: Qui è dove il file possibilità che avremmo potuto essere in contatto con un positivo. Nel caso in cui l’app riceva un avviso da un contatto vicino a noi (che è stato a meno di 1,5 metri di distanza per più di 15 minuti negli ultimi 14 giorni), riceveremo un avviso sul nostro telefono.
    • Attivo disattivo: Scaricare Radar Covid non significa che dobbiamo averlo sempre attivato. Potremmo aver bisogno del telefono per qualcosa di importante, la nostra batteria è scarica e decidiamo di dare la priorità all’essere raggiungibili. Pertanto, nella sezione centrale della pagina principale dell’app troviamo una piccola scheda che ce lo consente disattivare e attivare Covid Radar a nostro piacimentoo. Ovviamente è per qualcosa di molto importante e come ultima opzione, E non dimenticare di riattivarlo più tardi!
    • Comunica il tuo Covid-19 positivo: Questo è il pulsante viola cosa dovremmo premere in caso di positivo in uno dei test disponibili, come un test rapido o una PCR. È quello che attiva il processo di notifica a chiunque possa aver coinciso con noi in una situazione che li ha messi a rischio. Una delle cose migliori di Radar Covid è che dipende dalla solidarietà delle persone, È un’app di persone per le persone! Con quel semplice gesto possiamo evitare un focolaio nella nostra comunità, o che è lo stesso, possiamo salvare molte vite. Con un solo pulsante.
    Potresti essere interessato a:  Stimulus, Applicazione Di Formazione Cognitiva Professionale

    Radar Covid fa rapporto alla mia famiglia e ai miei amici?

    Dipende. Mentre Radar Covid funziona, avviserà familiari e amici che hanno installato anche l’applicazione e sono stato in stretto contatto con noi negli ultimi 14 giorni. Quelli sono quelli che dovrebbero preoccuparsi di più che abbiamo contratto la malattia, più che altro perché anche loro avrebbero potuto essere infettati. Per il resto toccherà tirare WhatsApp e iniziare a organizzare le riunioni per alcuni giorni dopo confermare che siamo guariti.

    Possiamo vederti prima? In nessun caso, e dobbiamo anche restare assolutamente isolato per tutto il tempo che restiamo malati. Sfortunatamente, il Covid-19 ha dimostrato di esserlo una delle malattie più contagiose al mondo. In effetti, il problema principale che troviamo è quello le persone asintomatiche possono essere super contagiose senza nemmeno saperloQuindi stai attento a quello che fai!

    Possiamo usare un’app di monitoraggio non ufficiale?

    Per delega, possiamo usare ciò che ci piace, ma Non dovremmo. In casi come questo, in cui stiamo accettando un buon numero di domande autorizzazioni di sicurezza e privacy, fidarsi di chi non dovremmo può essere un vero errore. Ci sono già stati casi di applicazioni di monitoraggio che sono arrivate caricato con virus con quasi la stessa cattiva uva di quella che causa il Covid-19, quindi fai attenzione. Di più non è sempre meglio, e in questo caso Radar Covid ci basta purché lo usiamo in modo responsabile e saggio.

    E questo non è l’unico problema. Mentre l’app lanciata dal governo ci garantisce sempre l’anonimato, non lo sappiamo come questa nuova applicazione intende operare con i dati che forniamo. Sono tanti gli opportunisti che approfittano di occasioni come questa per trarne vantaggio economico, e sarà sicuramente l’ultima cosa che vogliamo. Il dati, nell’era dei Big Data, valgono un sacco di soldi… e questo se non approfittano di ciò a cui gli diamo svuota i nostri conti e mantieni i nostri, Essere molto attenti!

    Con Covid Radar attivo e funzionante, i tracker umani sono sacrificabili?

    E adesso cosa sappiamo come funziona Covid Radar potremmo pensare che, avendo questo strumento, perché lo vogliamo i tracker. Vorrei che fosse così semplice, ma non lo è affatto. Questo strumento digitale è un supplemento a quanto è già stato fatto, ma non rende sacrificabile il resto degli sforzi. Al contrario, di fronte a una minaccia sconosciuta come questo coronavirus arrivato dalla Cina, tutti gli sforzi sono pochi fermati per questo macabro conto alla rovescia.

    Prima abbiamo detto che Radar Covid beve direttamente dalla solidarietà delle persone, ma purtroppo anche c’è un sacco di non supporto. Molte persone pensano che, se lo abbiamo già scaricato, perché lo scaricheranno anche loro. Di solito sono gli stessi di si rifiutano di indossare una maschera, o che ci avvicinano più del necessario nella faccenda del supermercato. Pertanto, sebbene sia un aiuto inestimabile per cercare di invertire la situazione con tutte le nostre forze, non si può dire che sostituisca del tutto il resto delle iniziative emerse contro la malattia.

    La nostra opinione su come utilizzare Covid Radar

    Sì, ogni volta che spendiamo di più sui nostri cellulari (benedetti smartphone cinesi) e ci piace sempre meno app che consumano troppa batteria. Pertanto, la prima volta che ci hanno parlato di Radar Covid, non l’abbiamo negato, abbiamo distorto il gesto. Certo, visto quanto è semplice da usare e l’enorme aiuto che suppone quando si tratta di agganciare le ali del coronavirus, possiamo solo arrenderci.

    È facile, è intuitivo, avere un’interfaccia così pulita che anche i nostri nonni lo capiscano, e soprattutto questo è quanto di buono può fare tanto per noi per coloro che ci stanno più a cuore. La prossima volta che qualcuno ti dice di indossare la maschera, o di non avvicinarti troppo, respira un po ‘e, invece di rimbalzare, immagina la paura che quella persona deve vivere. Se contribuire con il nostro granello di sabbia nella vita fosse semplice come usare Covid Radar, potremmo essere tutti un po ‘più felici.

    Lascia un commento