Come creare cartelle nel mio account Gmail | Filtra messaggi e altro

Come creare cartelle nel mio account Gmail? Vuoi ordinare la tua email con filtri ed etichette? Resta con noi!

Avere un’e-mail è un requisito quasi universale per poter partecipare attivamente al mondo digitale. Grazie a questo, puoi registrarti e ricevere informazioni da molti siti di vitale interesse; è un servizio e una forma di contatto molto prezioso. Così, l’ordine è importante.

Per raggiungere questo obiettivo, la barra dei messaggi di Google offre diverse funzioni, come ad esempio raggruppa le email in Gmail e attiva i filtri. Grazie a questo, è possibile organizzare la posta elettronica in cartelle, offrendo una migliore distribuzione delle informazioni.

Soprattutto, puoi godere di questi vantaggi, anche nel tuo Smartphone Android o iOS, qualcosa di particolarmente utile per tutti i giorni. E, soprattutto, ti permetterà di mantenere un’attenta cronologia della tua comunicazione con ogni persona o azienda.

Cosa sono le etichette di Gmail? – Come funzionano le etichette di Gmail

Prima di addentrarci nel modo passo dopo passo per inserire le etichette nelle e-mail, pensiamo che sia saggio definirle prima. Dopotutto, anche se spesso vengono chiamate cartelle, hanno prestazioni più vicine alle etichette reali, qualcosa di più caratteristico per Gmail.

Queste sezioni consentono contrassegna determinati messaggi con la connotazione della tua preferenza, siano essi soggetti, persone o date. Ad esempio, per differenziare i messaggi dal lavoro o impostare filtri in Gmail per indicare più mittenti.

Come creare cartelle nel mio account Gmail | Filtra messaggi e altro

È il loro obiettivo più basilare, tuttavia possono anche funzionare come schedario digitale.

Cioè, puoi assegnare alle cartelle un elemento comune in ogni messaggio, che si tratti della presenza di una parola o di un’email. In questo modo, le etichette di Gmail diventano automatiche quando classificano le nuove email che arrivano nella tua casella di posta.

Di conseguenza, la gestione dei contenuti importanti viene migliorata in modo esponenziale e si ottiene un maggiore controllo su ciò che entra ed esce dalla corrispondenza. Ecco perché migliaia di utenti considerano necessario creare cartelle in Gmail, essendo facile, veloce e molto vantaggioso.

Come creare cartelle nel mio account Gmail – Formazione e progettazione

Finito il punto precedente, è il momento di passare direttamente a ciò che ci riguarda: Creare etichette e filtri per Gmail. Come accennato in precedenza, questo è molto semplice e non richiederà 5 minuti. Segui ogni passaggio alla lettera e avrai finito prima che te ne accorga!

FASE 1 – Crea l’etichetta

Questa prima parte è molto semplice e consiste nell’inserire la tua email per avere le tue opzioni a tua completa disposizione. Fatto ciò, devi individuare l’opzione “Di più”, Nel pannello delle opzioni a sinistra della Posta in arrivo e premerlo per visualizzarlo.

Una volta fatto, avrai un elenco di opzioni di fronte a te, tra cui “Crea nuova etichetta”. Quando le azioni hanno completato la prima parte di come creare cartelle in Gmail, congratulazioni!

FASE 2 – Dai un nome

Con la sezione Gmail per spostare le email nelle rispettive cartelle già create, continuerai con un passaggio importante: Scegli il nome. Sei completamente libero di assegnarlo come preferisci, ma ti consigliamo che i nomi delle cartelle rappresentino bene il loro contenuto.

Principalmente, perché questo aiuta a organizzare meglio l’e-mail ospitata in ciascuna delle cartelle.

Non devi aver paura di non essere specifico, poiché avrai modi per gestire le tue etichette in seguito, come un modo per raggruppare meglio le email in Gmail. Questo è il “Sotto-tag“, con cui avrai categorie speciali per i tuoi messaggi. Ad esempio, “Lavoro» Boss “.

FASE 3 – Definisci le email

Se sai già come creare cartelle in Gmail, sia per PC che per cellulare, allora devi solo dargli l’uso per cui sono nate. Cioè, metti in pratica ciò che ti ha motivato a formare le etichette nell’e-mail: Assegna i messaggi ai rispettivi spazi.

Raggiungere questo è quasi veloce come tutti i passaggi precedenti, solo qui devi prenderti il ​​tuo tempo per scegliere ogni e-mail. Una volta individuato uno dei tuoi obiettivi, devi selezionare la casella del messaggio o la casella di controllo, per farlo notare tra l’heap.

E, in seguito, individua l’opzione di “etichette“Nella barra in alto della posta in arrivo. Quando viene premuto, verrà visualizzato il catalogo delle cartelle attualmente in funzione come etichette per il tuo Gmail. Seleziona quello pertinente e avrai completato questo processo.

Potresti essere interessato a:  Migliori app per monitorare i bambini

FASE 4 – Aggiungi personalità

Fondamentalmente, hai già abilitato ciò che è necessario in modo da poter organizzare la tua email in cartelle di tua paternità. C’è ancora qualcosa da fare? Ovviamente! Come ti è stato già fatto notare, puoi modificare e cambiare il colore delle etichette di Gmail.

Questo rende molto più facile identificare i messaggi una volta arrivati ​​nella tua email. Per fare ciò, devi individuare la cartella nel pannello di sinistra della Posta in arrivo e il simbolo dei tre puntini con cui accedere al suo menu di configurazione. Fatto ciò, vedrai l’opzione “Colore etichetta”.

Una volta qui, puoi cambiare il colore delle etichette del tuo account Gmail tra 24 sfumatureo persino creare i tuoi colori personalizzati.

Questo dipende da te e da come vuoi organizzare la tua email attorno ai tuoi filtri ed etichette.

Articolo consigliato: come salvare i contatti Android su Gmail

Crea filtri in Gmail – Assegna automaticamente i messaggi!

Finora è tutto perfetto, ma il compito di classificare manualmente le email non è molto allettante e Google lo sa. Per risolvere questo, mettiti a tua disposizione etichette automatiche Gmail, in grado di reindirizzare i messaggi al tuo archivio filtrandoli.

Di cosa suona meglio? Bene, È qualcosa che puoi configurare a tuo piacimento e in un modo così semplice che sembra persino una bugia. Devi solo seguire i seguenti passaggi e puoi godere di grandi vantaggi.

FASE 1 – Crea filtri per Gmail

Per iniziare, devi individuare il motore di ricerca della posta elettronicapiù precisamente, la freccia alla sua destra. Una volta individuato, è necessario attivarlo in modo che venga visualizzato un menu con sezioni da compilare. Questo sarà il primo passo nella creazione di filtri per Gmail.

FASE 2 – Completa le informazioni

Compila ogni sezione della tabella con tutte le informazioni necessarie affinché i filtri di Gmail possano classificare i messaggi di vari mittenti. Non solo con l’indirizzo email da cui provengono i messaggi, ma anche con quelli che si collegano a te oa qualcun altro.

Non devi dimenticare di inserire le parole che sei sicuro siano un ottimo riferimento per il filtro per prenderle in considerazione. Ad esempio, se metti “Mercato”, tutte le email con quella parola verranno collegate all’etichetta a cui assegni la selezione automatica.

Puoi anche indicare un periodo di tempo e una dimensione per preventivo per messaggio. In questo modo puoi creare cartelle in Gmail facilmente consultabili dal tuo cellulare, sia esso Android o iOS. Dopodiché, devi premere “Crea filtro”.

FASE 3 – Mettere il filtro sull’etichetta

Una volta creata un’e-mail con filtri ed etichette, devi solo selezionare dove verrà posizionato ogni cosa. In questo caso, devi cercare nel tuo Gmail dove verranno spostate le email, ovvero in quali cartelle hai creato.

Per raggiungere questo obiettivo, ti verrà mostrato un riquadro con molte opzioni. Dovresti cercare quello che dice “Applicare l’etichetta”E seleziona dal tuo catalogo quello che è l’ideale per il tuo setup appena fatto.

Arrivati ​​qui, non avremo altro da fare che selezionare “Crea filtro” un’altra volta. E di conseguenza, la creazione delle cartelle in Gmail sarà valsa la pena del tempo investito, ora con la ricezione automatica dei contenuti.

Rimuovere le etichette dall’e-mail

Naturalmente, se non hai più bisogno di mantenere un’etichetta (o se ne hai creata una per incidente), sei perfettamente in grado di rimuoverlo. Questo non ha alcuna perdita ed è che, in effetti, puoi selezionare questa opzione all’interno dello stesso processo di creazione sopra indicato.

In questo caso, è sufficiente fare clic sul simbolo del menu a forma di tre punti sulla rispettiva etichetta, visualizzando le sue diverse opzioni. Tra questi, puoi trovare nell’ultima parte la sezione “Rimuovi tag”. Una volta selezionato, hai finito.

Crea cartelle nel mio account Gmail da un telefono cellulare

Certamente, non è possibile creare cartelle Gmail su ogni telefono cellulare. In particolare in quelli che hanno il sistema Android come supporto principale, sebbene possano gestire il funzionamento delle etichette dal proprio account Gmail.

D’altra parte, la piattaforma iOS ti lascia tali libertà, che descriveremo in dettaglio di seguito.

Potresti essere interessato a:  Migliori App Android Degli Ultimi Anni

Sistema IOS (crea e gestisci)

Una volta che abbiamo accesso all’applicazione Gmail sul nostro dispositivo iOS, dobbiamo avviarla per raggiungere le diverse opzioni di gestione. Con questi alla nostra portata, dobbiamo scegliere l’opzione “Crea etichetta“Nella barra laterale sinistra.

Fino a questo punto, non sembra essere molto diverso dall’etichettare la posta elettronica utilizzando un dispositivo diverso. Salvo il fatto di alcune limitazioni, ad esempio l’impossibilità di creare “sottoetichette” da un iPhone o iPad.

Inoltre, il processo di collegamento per rendere automatiche le etichette di Gmail è più snello. Qui, assegnare un tipo di messaggio ad una delle cartelle create consiste solo nel registrare il mittente e il gioco è fatto. È molto semplice.

Sistema Android (Gestisci)

Dalle piattaforme Android non saremo in grado di creare etichette, ma possiamo possiamo usare quelli esistenti per selezionare come organizzare la posta elettronica in cartelle. Ad esempio, selezionando un’e-mail per alternare spazi diversi.

Questo può essere fatto facilmente selezionando l’opzione “Cambia etichetta“Una volta selezionato il messaggio. Puoi individuare questa sezione nei tre punti che simboleggiano la configurazione, nella rispettiva etichetta situata nel pannello sinistro della casella di posta.

Domande frequenti

Posso aggiungere contatti alle etichette?

sì, naturalmente. È molto semplice e garantisce una maggiore ricezione quando si inseriscono filtri in Gmail per più mittenti. In questo modo, li avrai divisi in categorie a tuo piacimento, come famiglia, amici o colleghi.

Puoi farlo se vai nella sezione di “Contatti (modifica)”Da Google e seleziona la casella di controllo del contatto scelto. Dopo averlo fatto, cerca la sezione di “Gestione delle etichette”Nel menu di configurazione con tre punti come simboli.

Una volta individuato, devi solo selezionare a quale etichetta vuoi collegarlo e quindi premere “Applicare”. Fatto ciò, avrai aggiunto con successo un contatto alle cartelle.

Perché le email non vengono salvate nelle etichette?

Ci sono due possibili scenari. Primo, che si è verificato un problema nel funzionamento delle etichette di Gmail a causa di una configurazione errata. Si consiglia di ripetere il processo come spiegato nell’articolo, passo dopo passo.

Al secondo posto, È possibile che determinate email vengano trattate come Spam o entrino nelle caratteristiche di “Social” o “Promozioni” e vengano dirottate nelle rispettive sezioni. Sebbene sia un caso raro, ti consigliamo di controllare se i messaggi mancanti si trovano in quei luoghi.

Posso modificare le etichette dopo averle realizzate?

Senza alcun problema. Le etichette sono semplici “cartelle” che servono come mezzo per raggruppare le email in Gmail. Puoi modificare gli elementi base che lo compongono, come il colore e i nomi, oltre a poter spostare ciascuno dei messaggi ospitati tra gli spazi.

Se la tua domanda riguarda come modificare la destinazione dei messaggi dopo aver creato i filtri per il tuo account Gmail, non dovresti nemmeno preoccuparti.

Non è un processo ingombrante o qualcosa del genere, devi solo premere “Modificare”Nelle impostazioni dei tag e aggiungi i nuovi parametri. In questo modo, non dovresti eliminare nulla a meno che tu non lo desideri.

Conclusione – Importanza dell’ordine nelle cose

Una corretta organizzazione dà molto di più del comfort; migliora notevolmente l’efficienza con cui vengono svolte le attività e ti permettono di raggiungere gli obiettivi più velocemente. Questo è esattamente ciò che ti viene proposto permettendoti di riordinare la tua casella di posta; un importante mezzo di comunicazione.

La cosa migliore è che è incredibilmente semplice, quindi non hai alcuna perdita, tranne che per brevi momenti del tuo tempo. Tuttavia, anche questa apparente sciocchezza sarai più che ricompensato se riesci a padroneggiare il tuo campo d’azione.

Come creare cartelle in Gmail richiede poco sforzo, vi consigliamo di provarlo, almeno con un’etichetta. Vedrai come questo accelererà la tua ricezione delle informazioni e sarà un passo importante in quello che diventerà il tuo sviluppo come persona altamente competente.

come creare cartelle nel mio account gmail filtra messaggi e altro

Lascia un commento