Assistenzacovid19: La Prima Domanda Ufficiale Del Governo Per Far Fronte Al Covid-19

Nell’articolo di oggi vediamo: AssistenzaCovid19: la prima domanda ufficiale del Governo per far fronte al COVID-19

Dopo l’accordo raggiunto tra Google e Apple, i diversi governi del mondo si sono dati da fare per sviluppare le proprie app per combattere il coronavirus. In Spagna, l’applicazione ufficiale del governo è disponibile dal 5 maggio per tutti i cittadini interessati. È chiamato AssistenzaCovid19 ed è compatibile con i dispositivi mobili iOS e Android.

Un’iniziativa che si preannuncia la migliore soluzione per evitare nuove infezioni e lo scoppio dell’epidemia. Sei interessato a questo argomento? Bene, allora non alzarti dal sedile come Nel post di oggi andremo a conoscere tutte le informazioni pubblicate nella BOE sull’app Assistenza COVID-19.

Scopo dell’app ufficiale del governo

L’obiettivo principale di questa app è fornire agli utenti uno strumento di autovalutazione. Così come informazioni accurate sulle principali misure di prevenzione e raccomandazioni sanitarie. In questo modo, se qualcuno è infetto, puoi isolarti rapidamente e avvisare tutte le persone con cui sei stato di recente in contatto.

L’applicazione utilizza la tecnologia di geolocalizzazione dei dispositivi mobili, ma solo al momento della registrazione e quando si verifica un contatto. Naturalmente, questa misura ha causato qualche polemica tra la popolazione. Sebbene le autorità spagnole avvertano che i dati forniti non avranno altro scopo che migliorare l’assistenza sanitaria e aiutare negli studi statistici. In ogni caso, l’installazione dell’app AsistenciaCovid19 non sarà obbligatoria.

In definitiva, l’idea è prevenire possibili situazioni di rischio ed evitare una seconda ondata di infezioni, che è la paura principale che abbiamo oggi. Dal momento che oltre alle conseguenze sulla salute avrebbe effetti devastanti sull’economia mondiale.

Assistenzacovid19: La Prima Domanda Ufficiale Del Governo Per Far Fronte Al Covid-19

Quali dati personali devo fornire?

Nonostante il trattamento dei dati sia anonimo, ti verrà chiesto in fase di registrazione di indicare il tuo nome, cognome, numero di telefono, carta d’identità, indirizzo e data di nascita. E anche che attivi la modalità di geolocalizzazione. Inoltre, puoi annotare la tua evoluzione nell’app. Cioè, se inizi a mostrare alcuni dei sintomi comuni di COVID-19, come febbre, sensazione di soffocamento o tosse secca.

Potresti essere interessato a:  Come vendere foto su iStock e Getty Images?

Ti sembrano troppi dati? Dal governo stesso sono usciti per chiarirlo Sono le stesse informazioni richieste tramite la helpline 112 per il coronavirus. Le domande sono identiche e il trattamento di ogni cittadino è molto simile. L’unica cosa che cambia è la piattaforma utilizzata.

Inoltre, avrai Open SourcePertanto, qualsiasi parte interessata può verificare se i dati vengono utilizzati per altri scopi che non sono stati comunicati. E il governo ha assicurato che una volta superata l’emergenza COVID-19, tutte le informazioni memorizzate verranno cancellate in modo permanente.

Chi ha creato AsistenciaCovid19 e dove può essere scaricato?

AssistanceCovid19 è il frutto della collaborazione tra il Ministero dell’Economia e della Trasformazione Digitale e la società Telefónica. Consentirà il monitoraggio dei cittadini che lo scaricano volontariamente, quindi sarà fondamentale monitorare la pandemia e combattere più efficacemente gli effetti del coronavirus. Sia a livello sanitario, che sociale ed economico.

Questa app ufficiale del governo È disponibile solo nelle comunità autonome di Asturie, Isole Canarie, Cantabria, Castilla-La Mancha ed Extremadura. Madrid utilizza la sua app da marzo, anch’essa sviluppata da Telefónica e dotata della stessa interfaccia. Cosa succede con il resto? Non hanno ancora aderito all’iniziativa, anche se ci si aspetta che lo facciano in un breve lasso di tempo. In ogni caso, l’app è gratuita e funziona su iPhone e telefoni Android.

Potresti essere interessato a:  Quanto costa Amazon Prime? Guida completa su questo servizio

Non è un’app per il monitoraggio dei contatti

Come abbiamo accennato, Google e Apple sono stati messi a disposizione delle autorità sanitarie per controllare la diffusione del coronavirus. In questo senso, hanno creato un nuovo standard basato su Bluetooth in modo che i nostri telefoni siano in grado di tracciare possibili infezioni.

L’operazione è molto semplice: quando due persone sono vicine, i loro telefoni si scambieranno codici anonimi e l’elenco degli utenti con cui hanno avuto contatti di recente. Se c’è un positivo per COVID-19, questi codici verranno caricati nel cloud e tutte le persone che hanno incontrato il paziente infetto riceveranno una notifica.

Questo è ciò che è noto come tracciamento dei contatti o tracciamento dei contatti, un’opzione che per il momento non sarà disponibile in Spagna. Come l’app governativa si occuperà solo dell’autovalutazione e della diffusione di informazioni veritiere. L’esecutivo di Pedro Sánchez non si è ancora pronunciato in merito, anche se speriamo che nei prossimi giorni ne sapremo di più.

E finora il nostro ingresso di oggi, in cui Abbiamo parlato della nuova applicazione ufficiale del governo AsistenciaCovid19. Cosa ne pensi? Soddisfa le tue aspettative? Pensi che manchi ancora di contenuti per essere davvero efficace? Come sempre, ci piacerebbe leggere i tuoi pensieri nei commenti. E se volevi di più, prima di salutarti ti lasciamo con le migliori app per la salute che puoi trovare oggi. Fino alla prossima volta!

Lascia un commento