15 cose che non dovresti fare su Android

Cose che non dovresti fare sul tuo cellulare Android

In precedenza, abbiamo condiviso con te tutti i trucchi o gli assi nella manica su cosa fare con il tuo dispositivo mobile. In questa occasione ve lo sveleremo 15 cose che non dovresti fare su Android.

Nonostante sia flessibile, il sistema è anche delicato. Sia dentro che fuori. Senza troppi giri di parole, mettiamoci al lavoro. Non perderti nessuno dei consigli, poiché sicuramente vorrai sapere come prendertene cura dopo aver risparmiato tanto per acquistarlo.

Tutte le cose che non dovresti fare su Android

1. Non spegnere mai il cellulare

Ti offre la migliore qualità grafica per i tuoi videogiochi, ti tiene all’erta per tutte le tue notifiche e rimane attivo durante le lunghe conversazioni. Proprio come noi, esseri umani che si devono ore di sonno, anche il tuo dispositivo mobile lo merita.

E non preoccuparti, non devi disconnetterti tutto il giorno. Spegnete e lasciate riposare per 15-30 minuti. Durante questo periodo, il tuo telefono può fare una pausa per tutte le attività che hai chiesto, e quindi prepararti a continuare ad accompagnarti.

2. Perdi il codice IMEI

Quando acquisti un nuovo cellulare, vedrai che un codice speciale appare sulla scatola. Sono cifre lunghe di grande importanza, che non servono solo ad identificarlo.

Il codice IMEI ti consente di bloccare il telefono in caso di smarrimento o furto. Questo potrà attivare una funzione in cui il dispositivo sarà inutilizzabile per chi intende utilizzarlo. Detto questo, consigliamo di scriverlo su un quaderno.

| Potrebbero interessarti: Come bloccare un cellulare tramite IMEI

Come ottenere il codice IMEI del tuo cellulare?

Accedervi è molto semplice, ci sono quattro opzioni:

  • Componendo # 06 # dal tuo cellulare.
  • Guardando nelle impostazioni del tuo computer. In genere, dovrebbe essere in una sezione chiamata “Informazioni sul dispositivo “”.
  • Rimozione della batteria e controllo dell’etichetta stampata (nel caso in cui il dispositivo abbia una batteria rimovibile *).
  • Seleziona la casella in cui è arrivato il cellulare, queste informazioni vengono visualizzate su un lato.

3. Non bloccare lo schermo

Sia per chi ama la propria privacy, sia per chi preferisce la sicurezza. In questi casi, è sempre meglio prevenire che curare. Prima di dover ricorrere al tuo codice IMEI, imposta una sequenza, una password o un pin per accedere al tuo dispositivo mobile.

Come impostare la password su Android

| Potrebbe interessarti: ho dimenticato la spilla, cosa devo fare?

Ci sono molte ragioni per cui è conveniente bloccare lo schermo. O perché sei smemorato e non ricordi mai dove lasci il telefono, o per mantenere la discrezione per certe persone.

4. Non aggiornare le applicazioni

È chiaro cosa vogliamo sottolineare. Il fatto di non aggiornare le tue applicazioni non ti consente di goderti una versione migliore. Si accumulano e perdi tutto ciò che è nuovo. I bug sono corretti, in alcuni casi finiscono per essere più leggeri e più facili da usare per il processore.

Aggiorna le app su Android

5. Lascia che si scarichi completamente

Viene visualizzata la notifica “15% batteria rimasta” “, 10 o 5% e cosa succede? Prima di questo corriamo per collegare il cellulare al caricabatterie. Se ti senti identificato, dovresti sapere che lo stai facendo bene.

Proprio come immaginavi, quelle notifiche sono un invito all’azione. Non solo perché il divertimento finirà presto, ma perché il tuo telefono sa che non puoi lasciarlo morire provandoci. Ora, con le batterie agli ioni di litio, la storia cambia.

Ricarica il tuo dispositivo mobile

Secondo gli esperti, non è più necessario raggiungere lo 0% per connettersi o il 100% per disconnettersi. Puoi farlo quando ti si addice. Tuttavia, è una buona idea lasciarlo scorrere per una carica completa almeno una volta alla settimana in modo che l’indicatore della batteria non vada fuori calibrazione.

Potresti essere interessato a:  Migliori app VPN gratuite 8 alternative per iOS e Android

Importante: Non confondere questo suggerimento con quello che abbiamo visto al punto uno. All’inizio, stiamo parlando di spegnere il telefono per lasciarlo riposare (con la batteria), senza aspettare che faccia l’ultimo respiro. È controproducente quanto spegnere improvvisamente il computer.

6. Non avere un backup

Per quanto possibile, hai sempre un piano B. E anche i tuoi file dovrebbero avere quel backup. Che si tratti di formattazione, furto o smarrimento del tuo cellulare, ti consigliamo di caricare i tuoi contenuti più importanti nel cloud.

Proprio come scrivere su un quaderno o salvare in cartelle fisiche, ecco come ci occuperemo di questi file. La cosa migliore è che non dobbiamo scaricare un’app esterna, poiché Google lo rende facile per noi. Puoi farlo tramite Google Drive sul tuo dispositivo mobile.

7. Mantieni Wi-Fi e Bluetooth sempre attivi

Se sei lontano da casa, non è normale che tu rimanga sempre connesso al Wi-Fi. Allo stesso tempo, a meno che tu non stia trasferendo dati o utilizzando un altro dispositivo wireless, è inutile avere il bluetooth acceso. In questo caso, stiamo praticamente sprecando la batteria.

Mantieni Wi-Fi e Bluetooth attivi

Più: La leggenda narra che alcuni antisociali usassero questa tecnica di accendere il loro Bluetooth per controllare quante persone intorno a loro avevano un cellulare. In questo modo, potrebbero avere un’idea di quanti potrebbero rubare. Questo, senza dubbio, è un consiglio di sopravvivenza.

8. Esponilo al sole

Sappiamo che lo proteggi da terra o dall’acqua con un supersize. Tuttavia, questo potrebbe avere un altro nemico che non conosci: il sole.

In estate, non è necessario che entrambi vi abbronziate”. Evita di lasciare il cellulare esposto al sole o alle basse temperature, poiché potrebbero verificarsi danni hardware, raggiungendo il sistema logico nel medio termine.

Esponi il telefono al sole

Per metterci in un contesto, se continui a farlo, il tuo telefono continuerà a soffrire e presto il tuo portafoglio. Dal momento che ad un certo punto dovrai acquistarne uno nuovo.

9. Effettua il root del tuo dispositivo

A volte, vale la pena chiedersi se hai davvero bisogno di quell’applicazione che ovviamente non puoi trovare nel Play Store. E iniziamo con questa situazione di esempio, poiché di solito è il motivo più comune per cui desideri eseguire il root del tuo dispositivo.

Ricordate sempre: “Se funziona, non toccarlo”. Una frase molto riconosciuta degli sviluppatori (quasi una scrittura nei libri sacri della programmazione). Forse c’è una buona ragione per cui l’app o la funzione che stai cercando non è sul tuo telefonino.

Root Android

Ad essere sinceri, se non hai molte conoscenze sul processo, immaginalo come disinnescare una pompa o un intervento chirurgico a cuore aperto.

Sapresti cosa fare se modifichi qualcosa per errore? È meglio non rischiare. L’app potrebbe non essere in grado di installarsi correttamente o, nel peggiore dei casi, quel paziente ha già lasciato questo mondo.

10. Scarica applicazioni di strana origine

È naturale che vogliamo provare diverse opzioni, tra l’immenso mare di applicazioni nel Play Store. Non ne parliamo, ma possiamo darvi tre consigli:

  • Installa app che provengono da un autore o un’azienda attendibile.
  • Quando possibile, opta per app più leggere in GB (questo ti farà risparmiare anche spazio di archiviazione).
  • Controlla i commenti e la classifica degli altri utenti prima di scaricarlo.

Scarica strane app

In questo modo, effettui download (o acquisti) più intelligenti. È necessario interrompere l’installazione di sinistra e destra, per evitare malware.

Potresti essere interessato a:  App per scaricare musica gratis: Migliori tra Migliori

11. Lascialo in carica durante la notte

Ci siamo ripetutamente trovati con il dilemma se possiamo lasciare il cellulare in carica tutta la notte o meno. In teoria, se succede una volta, nessun problema. Tuttavia, non è bene farne un’abitudine, a maggior ragione quando il nostro impianto elettrico non è dei più ottimali.

Se ci sono buchi, o non è collegato a una corrente adeguata. In pochi secondi, potresti soffrire di diversi picchi di elettricità. Immagina che il nostro dispositivo richieda 110V, non è consigliabile lasciarlo collegato a una presa da 220V (ad esempio).

12. Entra in posti pericolosi

Come i computer, il nostro dispositivo Android (e anche Apple) non è esente dall’essere vittima di un virus informatico. In quelle pagine in cui entri per scaricare una canzone e all’improvviso, un certo “Karen vuole salutarti”, è meglio non stringerti la mano.

Inserisci i siti web che preferibilmente contengono “https” all’inizio. Questa aggiunta ti dà la certezza che questo indirizzo non contiene contenuti dannosi.

13. Non aggiornare il software

Come con le applicazioni, il sistema ti avvisa che hai un aggiornamento disponibile. Fornisce miglioramenti come opzioni di personalizzazione, patch di sicurezza o nuove funzioni..

Aggiornamento software

Ti mancheranno?

14. Ricarica il telefono tramite USB

Inoltre ci vuole hoooooras per raggiungere il 100%, Non è conveniente collegare il dispositivo al computer per caricarlo.

Non caricare la batteria del cellulare tramite USB

Sì, molti telefoni sono dotati di un caricabatterie nella confezione, usali. Questi segnano l’amperaggio che il tuo cellulare richiede e con il quale ti assicurerai che sia alimentato correttamente. D’altra parte, è importante ricordare che potresti impedire il trasferimento di alcuni virus.

15. Installa applicazioni per il risparmio energetico

Nel negozio di applicazioni del Play Store troverai infinite app che affermano di risparmiare la durata della batteria. E in fondo sai che NON SERVONO. Di più quando ne hai provati uno, due, tre o quattro che non ti hanno dato risultati.

App per risparmiare batteria

Continuiamo con l’analogia dell’essere umano. Il nostro corpo è saggio e riconosce alcuni batteri e germi che può espellere attraverso uno starnuto, proteggendoti così. Il tuo dispositivo mobile è altrettanto intelligente.

Ha alcuni strumenti che ti avvisano se un’attività consuma troppa energia. Nel pannello delle notifiche hai la possibilità di “Risparmio energetico”.

Oggi molti dispositivi Android incorporano questa funzione. Lo troverai nei modelli Samsung, Alcatel, Xiaomi, tra gli altri.

Modalità risparmio batteria Xiaomi

Quando attivato, riduce la luminosità, la ricezione delle notifiche pop-up e il livello di richiesta per altre attività. Grazie a questo, puoi usare il tuo cellulare per qualche minuto in più fino a quando non puoi collegarlo al caricabatterie.

Un altro trucco che possiamo darti è il seguente: Semplifica il tuo schermo. Meno è meglio, e soprattutto quando controlli ciò che consuma più batteria, è senza dubbio il tuo schermo. Sostituisci gli sfondi animati con quelli statici e scarta i widget che non sono molto utili.

Conclusioni

Speriamo che da questa guida in poi cose che non dovresti fare su Android hai imparato molto. O meglio ancora, che fino ad oggi hai già evitato di farne la maggior parte. Indubbiamente, i telefoni cellulari sono strumenti che ci accompagnano quotidianamente, diventando il nostro miglior alleato.

E tu, facevi qualcuno di questi errori?

15 cose che non dovresti fare su android

Deja un comentario