Cosa devo fare se il mio cellulare viene rubato ed è spento?

Attualmente, cosa? perdi il cellulare è un peccato, ma Quando il tuo cellulare viene rubato, la spiacevole sensazione di impotenza e disperazione non può essere paragonata ad essa. Andando oltre il furto del dispositivo, non è un segreto che in fondo la tua vita sia immersa in esso.

In quei gadget che creano dipendenza di solito salvare le informazioni personali come contatti, file multimediali, coordinate bancarie, conti elettronici e molto altro. Insomma, ti senti vulnerabile in una situazione del genere e non è da meno, l’uso improprio del suo contenuto può crearti molti problemi, anche economici e legali.

Ecco perché più velocemente agisci per provare recupera il tuo smartphone è molto meglio per te. Sarà molto difficile recuperarlo e raramente ottieni successo, ma non perdi nulla cercando di ottenerlo. Ci sono una serie di azioni che saranno molto utili in questo arduo processo, continua a leggere.

Cosa fare se il tuo cellulare viene rubato ed è spento

Saper agire in questo tipo di situazioni può portare alla perdita definitiva del tuo cellulare o al suo corretto recupero. La verità è che qui otterrai la guida per questo processo ed è necessario seguire attentamente i consigli che ti vengono indicati.

Tra le principali misure da adottare, sarà quella di provare trova il tuo smartphoneAnche se, ovviamente, se il dispositivo è stato spento, il compito è un po’ complicato.

Ci sono modi per individuarlo, ma le azioni da considerare dipenderanno dal tipo di sistema operativo con cui funziona il tuo dispositivo mobile. Vale la pena ricordare che è necessario soddisfare una serie di requisiti per raggiungere la tua missione:

Cosa devo fare se il mio cellulare viene rubato ed è spento?

Requisiti

  • Inizia la tua sessione, come a account Google o se è un dispositivo IOS, hai attivato il tuo conto iCloud.
  • Accedi a Internet sul telefono rubato.
  • Essere visibile nel Play Store o iCloud.
  • Funzione di localizzazione attivata.
  • Se è Android, hai attivato lo strumento «Trova il mio dispositivo.» Se è spento, devi andare su «Impostazioni» seguito da «Sicurezza e posizione», quindi fare clic su «Trova il mio dispositivo» e, infine, «Attiva le opzioni per localizzare l’attrezzatura».
  • In caso di utilizzo di applicazioni per localizzare il dispositivo, queste devono essere state installate in precedenza e sincronizzate con i tuoi account.
  • Avere il GPS attivo prima di spegnere il cellulare.

Ora, come puoi vedere, sia l’attivazione dell’opzione GPS che l’accesso a Internet sono essenziali per poter localizzare il tuo smartphone.

Modi per recuperare il telefono rubato:

Cronologia delle posizioni:

Fortunatamente, la famosa azienda Google ha una vantaggiosa funzione che ti permette di visualizza la cronologia delle posizioni registrate dal tuo dispositivo dopo la connessione alla grande rete. Così puoi sapere qual è il suo ultima posizione e avere una visione approssimativa di dove si trovano.

Per utilizzare questo strumento, è necessario aprire l’applicazione Google Maps e fai clic su «La tua cronologia», e voilà, verrà mostrata la cronologia. Da parte loro, anche i dispositivi IOS possono utilizzare questa funzione avendola precedentemente installata.

Assistenza Google

Google cerca di fornire fiducia e sicurezza ai suoi utenti fedeli e con la sua pagina di aiuto e supporto troverai il telefono cellulare che ti è stato rubato. È sufficiente accedere a quanto segue collegamento e segui ogni passaggio di queste istruzioni:

  • Dopo essere entrato nel sito Web, vai alla sezione «Passaggi guidati» e seleziona «Trova il tuo telefono».
  • Scegli il dispositivo di tuo interesse. L’importo visualizzato dipenderà da quanti ne hai sincronizzati con il tuo account Google.
  • Inserisci la tua password per accedere al tuo account e convalidare il tuo nome utente.
  • Clicca su «Trova» che si trova accanto al nome del terminale che hai scelto.
  • Apparirà una nuova finestra in cui verrà indicata la posizione approssimativa del dispositivo.

Google Foto

Prima di tutto, perché questo funzioni è necessario che tu abbia attivato il sincronizza su Google foto in anticipo e consentire l’aggiunta della posizione. Quest’ultimo può essere fatto dalle impostazioni della fotocamera.

Sapendo ciò, l’utilità di questa alternativa risiede nel fatto che una foto sia stata scattata prima dell’arresto. A volte ladri ignari o curiosi usano il telefono testando la qualità degli strumenti installati come la fotocamera. Questo metodo può essere utile se lo perdi anche dopo aver effettuato alcune acquisizioni.

Potresti essere interessato a:  Aumenta Le Tue Vendite Su Depop Con Questi Trucchi

Trova il mio cellulare Samsung

Prima di iniziare ad indicare come utilizzare questo metodo, devi sapere che funziona solo ed esclusivamente con i dispositivi Samsung. Pertanto, se non ne hai uno, procedi con un’altra delle opzioni presentate qui, tenendo conto delle specifiche della tua attrezzatura.

Gli utenti Samsung hanno un Sito ufficiale dove possono trovare i loro terminali senza alcuna difficoltà. È necessario che tu abbia un account creato lì e che tu abbia precedentemente sincronizzato il tuo cellulare con quella pagina.

Se soddisfi i requisiti, procedi come segue:

  • Entra nella pagina del sito.
  • Accedi al tuo account.
  • Vai a «Trova il mio dispositivo».
  • E voilà, apparirà una storia che te lo dirà le posizioni segnalate dal tuo cellulare nelle ultime 12 ore.

Trova il mio iPhone da IOS

Come il precedente, il metodo è esclusivo per questi terminali, quindi, se non ne possiedi uno, procedi con un’altra delle alternative.

L’azienda del morso Manzanita supporta le sue apparecchiature mobili dando sicurezza per localizzarle in caso di smarrimento e anche se è spento. Per godere di questo vantaggio devi usare Trova il mio iPhone, con il quale conoscerai il posizione di ogni dispositivo sincronizzato con il tuo account.

Il requisito essenziale da soddisfare è aver effettuato la relativa registrazione con il proprio telefono in iCloud, e ovviamente avere accesso a Internet.

Il successo della ricerca dipende dall’attivazione o meno dell’opzione «Cerca il mio Iphone» sul tuo smartphone. Se non l’hai fatto, purtroppo non sarai in grado di trovarlo.

Per procedere nella ricerca, è sufficiente effettuare le seguenti operazioni:

  • Inserisci il pagina web.
  • Accedi con gli stessi dati del tuo iPhone.
  • Fai clic su «Trova il mio iPhone».
  • Quindi seleziona il telefono per vedere la sua posizione su una mappa.
  • È possibile contrassegnarlo come perso in modo che venga bloccato da remoto e nella schermata di blocco viene visualizzato un messaggio impostato in precedenza che indica un numero di contatto.

Applicazioni di localizzazione remota

È incredibile che le aziende lavorano per supportare l’integrità delle informazioni dei loro utenti, ma non fa mai male avere un’altra alternativa. L’unico dettaglio di queste applicazioni di terze parti è che devi installarle in anticipo, altrimenti non sarà utile. Alcuni di loro includono:

Cebero:

In breve, tu ti permette di vedere da remoto dove si trova il tuo cellulare rubato e per sfruttare le sue funzioni basta seguire la seguente procedura:

  • Scarica Ceberus e installalo sul tuo telefonino.
  • Registrati inserendo le informazioni richieste ed eseguine il backup per un uso successivo.
  • Entra nel sito ufficiale di Ceberus e poi accedi.
  • Vai all’opzione «Trova il mio cellulare» e vedrai l’ultima posizione del tuo terminale riflessa sulla mappa che appare.
AndroidPerso

Il suo design non ha un grande appeal visivo, ma è competente per quello che vuoi fare, è persino una delMigliori app in questa materia. Il suo utilizzo è estremamente semplice e, inoltre, è totalmente gratuito, per utilizzarlo segui le istruzioni:

  • Scaricalo dal Play Store e installalo sul tuo computer.
  • Apri l’applicazione e accedi con il tuo account Google.
  • Accedi al sito e accedi con i dati del passaggio precedente.
  • Vai all’opzione «Mappa» e poi vedrai l’ultima posizione del tuo terminale.
Attenzione

Allo stesso modo di quanto sopra, è necessario essere installato sul computer precedentemente perso, inoltre, è uno dei pochi che può essere utilizzato in IOS.

Per trovare la tua squadra procedi come segue:

  • Scarica l’applicazione e installala sul tuo terminale.
  • Apri l’app e registrati.
  • Entra nel web e inserisci i tuoi dati.
  • Vai all’opzione «Bagliore di segnale» per tracciare il dispositivo.
  • E pronto. Ti verrà mostrata l’ultima posizione registrata dal tuo dispositivo durante la connessione a Internet.

Cos’altro puoi fare se il tuo cellulare viene rubato?

Denuncia il furto alla polizia

Il tempo è denaro e in questi tipi di circostanze in cui il tuo cellulare viene rubato, questo fattore diventa cruciale e lavora contro di te. Pertanto, la cosa migliore che puoi fare è denunciare l’accaduto alla polizia il prima possibile. Ricordati di fornire dettagli del telefono quali: marca, modello, colore ed eventuali altre caratteristiche particolari. Allo stesso modo, ti sarà molto utile indicare il IMEI del dispositivo rubato.

Potresti essere interessato a:  Misura La Distanza Percorsa Con Queste App

Chiama il tuo operatore per bloccare la tua SIM

Contatta la tua compagnia telefonica e segnala il furto impedirà al ladro di utilizzare la tua carta SIM e di effettuare acquisti che verranno aggiunti al tuo account. Considera il fatto che avere un PIN renderà il processo più semplice e può essere fatto senza problemi. Questa chiamata può essere effettuata prima del reclamo, ma non sarai in grado di individuare il tuo team tramite il geolocalizzazione tramite SIM.

Allo stesso modo del punto precedente, devi indicare l’IMEI in modo che non accedano alle reti mobili.

Elimina le tue informazioni da remoto in caso di mancato recupero

Devi aspettare qualche giorno per vedere se riesci a riavere il tuo smartphone dopotutto, anche se le probabilità sono basse, non arrenderti così rapidamente. Tuttavia, nel caso in cui non ci riesca, la cosa migliore è che per la tua sicurezza in generale cancelli tutte le tue informazioni personali.

Fortunatamente, i metodi spiegati sopra hanno l’opzione di eliminare i dati del dispositivo, e puoi anche bloccarlo se lo desideri. In tal modo, c’è qualcosa che non ti avvantaggia e cioè che perderai l’opportunità di localizzare il tuo terminale da remoto. Devi solo pensarci e procedere come meglio credi.

Precauzioni

Indipendentemente dalla tua posizione e da quanta sicurezza pensi di aver garantito, le rapine avvengono in tutto il mondo. Pertanto, non fa mai male prendere alcune misure preventive pensando a tali circostanze o a qualche altra complicazione. Una volta effettuato l’acquisto del telefono, procedi come segue:

  • Richiedi la tua fattura: oltre ad utilizzarla come garanzia del prodotto, è la approvazione che dichiara di essere il proprietario del dispositivo. Puoi presentarlo in una stazione di polizia se decidi di denunciare l’accaduto alle autorità competenti.
  • Annota e salva l’IMEI: lo è l’identità del cellularefondamentalmente la tua impronta digitale ed è composta da 15 cifre. Puoi vederlo sia nella sua configurazione che nella scatola dell’attrezzatura e persino nell’etichetta attaccata alla cavità della batteria.
  • Blocco schermo con PIN o sequenza: in questo modo il ladro non potrà utilizzarlo anche quando è spento. Anche se, ovviamente, ci sono modi per evitare questo metodo, ma almeno ti risparmierai un po’ di tempo.
  • Scarica e installa l’app Trova il mio dispositivo Google: Come hai potuto leggere nelle sezioni precedenti, questo strumento ti permette di localizzare il tuo terminale. Averlo operativo prima del furto sarà fondamentale per localizzarlo e persino cancellare le tue informazioni o bloccare il dispositivo. Lo stesso accade con le altre applicazioni corrispondenti a Samsung e Apple.
  • Abilita crittografia: è il opzione perfetta per impedire agli estranei di accedere ai tuoi dati e per questo basterà cifrare solo il cellulare. I telefoni cellulari che funzionano con iPhone o Android 6.0 o versioni successive sono già crittografati. Se questo non è il tuo caso, vai semplicemente su «Impostazioni», quindi su «Sicurezza», seguito da «Crittografia» e stabilisci una password che devi inserire ogni volta che lo accendi.
  • Fare un backup: a volte, la sfortuna di avere il tuo computer portato via è la perdita delle informazioni che avevi memorizzato lì. Si consiglia di eseguire periodicamente un backup di questi dati.

Conclusioni

È ragionevole sentirsi vulnerabili e impotenti quando il telefono viene rubato e spento, ma ora sai che hai modi per individuarlo e recuperarlo. Semplicemente, devi rispettare determinati parametri per raggiungerlo, pensi solo a possibili inconvenienti futuri ed essere prudente.

Come avrai potuto leggere, il successo di alcuni dei metodi esposti dipenderà strettamente dal sistema operativo del tuo smartphone. Tuttavia, il processo di ciascuno di essi non richiederà molto tempo per essere semplice da eseguire.

D’altra parte, non dimenticare di fare attenzione quando sei per strada ed evita di portare il tuo dispositivo nella tasca posteriore dei pantaloni. In poche parole, cerca di non dare ad altre persone l’accesso al tuo smartphone.

cosa devo fare se il mio cellulare viene rubato ed e spento

Deja un comentario